Raspberry pi 2: è arrivato il secondo capitolo

 Ecco per voi una breve descrizione di quella che è diventata la più importante novità in materia di tecnologia tascabile degli ultimi tempi: il nuovissimo Raspberry Pi 2 !!!

COS’E’ UN RASPBERRY PI 2??

Stiamo parlando del “mini computerino” che ha totalmente rivoluzionato il mondo dei processori per come li conosciamo, dimenticatevi di ingombranti case davvero difficili da collocare in casa o in ufficio, di quei fastidiosissimi rumori delle ventole di raffreddamento che ci assillano quando magari vorremmo un po’ di silenzio, ma soprattutto levatevi dalla testa le impegnative cifre a tre zeri che, il più delle volte ci fanno desistere dall’idea di acquistare un nuovo modello .

Qui parliamo della possibilità di avere un piccolo processore, dalle dimensioni di una carta di credito a circa 35 euro. Si, avete capito bene, 35 euro!! Un’inezia se rapportato ai prezzi degli articoli più “convenzionali” che troviamo nei negozi d’informatica.

382685-raspberry-pi-2-model-b-size

Inoltre, gli accessori disponibili per una periferica del genere sono davvero sterminati, riuscirete spendendo pochi euro a rendere il vostro prezioso Rasperry Pi 2 la risorsa perfetta per qualsiasi scopo vogliate…( vi invitiamo a leggere in merito la nostra guida su: “i migliori accessori per Raspberry Pi 2 )

Ma quindi comprare un Raspberry Pi 2 è un vantaggio solo in termini di prezzo?? 

Ovviamente il risparmio è impossibile da mettere in secondo piano, ma chi crede che questo oggetto sia solo un inutile “giocattolino”, si sbaglia di grosso…Con un esborso così limitato, potrete contare su un PC abbastanza completo, ottenendo un processore ARM 11 da 700 MHz, 512 MB di RAM, una CPU con memoria condivisa, 4 porte USB 2.0, una porta ethernet, uscita HDMI, RCA, jack audio da 3.5 mm, vano per SD, 4 connettori flex per Rapsberry Pi camera ed infine ingresso mini USB per l’alimentazione.

Certo, non disporrete di una memoria interna e quindi, la pecca, se vogliamo chiamarla così, sono le potenzialità hardware molto limitate,  ma in compenso un dispositivo del genere ha consumi quasi pari a zero.

Ma come posso sfruttare un Raspberry Pi 2 ??

I modi per utilizzare il vostro congegno lowcost sono davvero moltissimi ma, strettamente correlati alle vostre specifiche competenze. Insomma, se siete dei patiti dell’informatica e amate “smanettare” con apparecchi elettronici, di strade per essere creativi ce ne sono eccome!! Tramite i connettori GPIO E I2C, potrete collegare al Pi 2 sensori di ogni tipo, utilizzandolo come periferica per arti artificiali e apparecchi robot, in parole povere, grazie alle sue dimensioni ridottissime ed al peso quasi nullo,le possibilità d’impiego sono limitate unicamente dalla vostra immaginazione, vi basterà solo installare un sistema operativo Linux o GNU e via…

….Se poi siete dei tipi più concreti e meno esperti magari, potrete collegarlo alla Tv ed utilizzarlo come media server o server DLNA o, più semplicemente, prendere un monitor, una tastiera ed un mouse e costruirvi il vostro Pc portatile “elementare”, evitando sempre di esagerare con gli overclock o altre diavolerie che potrebbero stressare il processore.

Se la rubrica vi è piaciuta e ha destato la vostra attenzione non perdetevi nessuna delle ultime novità in materia di tecnologia, seguendoci qui e sulla nostra pagina Facebook …a presto internauti!!!