Recensione Raspberry pi 3

Questa terza revisione del prodotto è a dir poco fenomenale. Il nuovo Raspberry Pi 3 Model B è un prodotto che vi consigliamo assolutamente. In maniera particolare perché può essere acquistato ad un costo irrisorio di 40 euro, ed è associato ad una componentistica di primissimo livello, ovvero:

Differenze dal predecessore

  • WiFi N e Bluetooth 4.1 su chip Broadcom BCM43438,
  • passa da un Quad Core Cortex-A7 a 900 MHz ad un Quad Core Cortex-A53 a 1.2 GHz
  • migliora la velocità di RAM (da 450 a 900 MHz) e GPU VideoCore IV (da 250 a 400 MHz).
  • Il SoC BCM2837 ha svecchiato l’hardware con una produzione a 28 nm e portato la scheda nel 2016, lasciando un margine non indifferente per miglior le performance ed efficienza quando arriverà il momento di limitare il supporto alle schede precedenti e assistere l’architettura ARMv8 compilando il software a 64-bit.

 

Caratteristiche Raspberry pi 3

Il Raspberry pi 3 rispetto alla precedenti versioni non è stato minimamente modificato ne in termini di forma che dimensioni del PCB (85 x 56 mm), con gli ingressi e le uscite principali lasciate sempre nel medesimo posto in modo da favorire al 100% la compatibilità con i connettori vecchi.

Alla fin dei conti, se dobbiamo essere sinceri, qualche ritocchino è stato fatto, ma niente di che. Ad esempio troviamo (microSD push-pull, antenna WiFi dove prima era il LED di notifica, DSI e CSI con lembo bianco, logo raspberry più piccolo).

Passando ai test benchmark presenti sul web, il nuovo hardware parla chiaro, le prestazioni sono di gran lunga superiori a Raspberry Pi2, e anche nell’utilizzo quotidiano le differenze sono visibili.

Senza girarci troppo, Raspberry Pi 3 fa quello che faceva Raspberry Pi 2, ma lavora in maniera più efficente e soprattutto rapida. Tuttavia, a nostro avviso, questo mini Pc è perfettamente adatto a leggere news, guardare email, video e roba del genere. Se con un prodotto del genere si vuole maggiormente lavorare sul pesante, consigliamo altro.

Alla fin fine Raspberry Pi 3 si è aggiornato, ma allo stesso tempo rimane fedele ai predecesori. Una cosa a metà tra lo Pi Zero e le alternative rivali presenti sul mercato. Da sottolineare comunque che a 40 dollari non si può certamente chiedere di più.

Ecco un riepilogo della scheda tecnica:

  • SoC: Broadcom BCM2837 Quad Core Cortex-A53 a 1.2 GHz, 32 kB L1 e 512 kB L2
  • GPU: Broadcom VideoCore IV Dual Core a 400 MHz
  • RAM: 1GB LPDDR2 a 900 MHz
  • Rete: Ethernet 10/100, WiFi n 2.4 GHz, Bluetooth 4.1 + LE
  • Porte: microSD, HDMI 1.4 CEC, jack 3. 5 mm, 4× USB 2.0 (SMSC LAN9514)
  • Interfacce: CSI, DSI, GPIO header 40-pin

Voi cosa ne pensate di questo prodotto? Fateci sapere le vostre considerazioni.