Smartphone Cinesi: ecco i primi cinque

Smartphone Cinesi: ecco i primi cinque

L’evoluzione del mercato degli smartphone cinesi non conosce fine. Se fino a qualche anno fa i device provenienti dalla Repubblica Popolare rappresentavano un’alternativa più conveniente e meno performante dei prodotti dei colossi occidentali, oggi la situazione si è capovolta. Dalla personalizzazione delle interfaccia, all’introduzione di processori molto più potenti, le caratteristiche degli smartphone cinesi oggi offrono funzioni di grande interesse, anche per chi è alla ricerca di device di fascia alta.

Smartphone cinesi: come acquistarli

smartphone cinesi

L’acquisto dei prodotti provenienti dalla Repubblica Popolare non è sempre agevole. Molto spesso alcuni modelli sono riservati al mercato cinese e per acquistarli è d’obbligo rivolgersi agli store online. In altri casi,invece, gli smartphone sono prodotti in due differenti versioni: una per la commercializzazione in Cina, l’altro per l’Europa e gli Usa. Altro elemento da considerare è la compatibilità con le nostre frequenze LTE, non sempre presenti sui device commercializzati. Tenendo in considerazione tutti questi elementi, quali sono, dunque, gli smartphone cinesi migliori sul mercato?

Smartphone cinesi: la classifica

In vetta alla classifica dei cinque migliori smartphone cinesi, o comunque tra le prime posizioni, non può non essere presente OnePlus 2.

OnePlus 2

Si tratta di un prodotto caratterizzato da un eccellente rapporto tra la qualità ed il prezzo. I materiali che compongono il device, con una cornice che cinge interamente il dispositivo, appaiono di ottimo livello come anche l’assemblaggio. Il processore è uno Snapdragon 810 con una RAM di 4 GB ed uno storage interno di 64. Eccellente la risoluzione dello schermo come di ottima qualità è il comparto fotografico basato su una fotocamera principale di 13 Megapixel ed una anteriore da 5. L’autonomia è garantita da un’ottima batteria di 3.300 mAh. Ma se credete che acquistare OnePlus 2 sia semplice, vi sbagliate di grosso. Per ottenere il device, infatti, è necessario possedere un invito dell’azienda; insomma un meccanismo in grado di scoraggiare i più volenterosi.

Honor 7

Volete acquistare uno smartphone cinese senza eccessivi grattacapi?

Allora Honor 7 è ciò che fa per voi. Si tratta di uno smartphone di livello eccezionale e collocabile al secondo posto per le ottime qualità sia software che hardware. Si parte dalla composizione della scocca, interamente in metallo, in grado di offrire un’ottima sensazione durante l’impugnatura; ma non basta. Un lettore di impronte, sempre reattivo, permette di sbloccare il device in ogni condizione mentre l’interfaccia Emotion UI 3.1 è in grado di offrire un utilizzo sempre fluido e veloce del device utilizzabile anche con una sola mano. Eccellente anche il display di 5.2 pollici. Non da meno il comparto fotografico con una fotocamera posteriore di 20 Megapixel.

Zuk Z1

Terza posizione per Zuk Z1. Un marchio poco conosciuto nel nostro paese, ma che in Cina si sta facendo notare per le dotazioni veramente eccezionali. È l’ottimo rapporto qualità e prezzo a collocare il device sul gradino più basso del podio. Si tratta di uno smartphone realizzato in due versioni differenti: una destinata al mercato internazionale con l’interfaccia di CyanogenMod 12.1 mentre in Cina il device supporta ZUI. Ed è proprio l’interfaccia a rappresentare il punto di forza di Zuk Z1 grazie all’elevata possibilità di personalizzazione. Il processore a bordo è un ottimo Snapdragon 801: il tutto viene alimentato da una potente batteria di 4100 mAh.

Xiaomi Mi5

Volete spendere poco per avere, in cambio, uno smartphone dalle ottime qualità? Allora è il caso di acquistare Xiaomi Mi5.

Si tratta di un device dotato di un hardware in grado di competere con i top di gamma grazie ad un ottimo chip Snapdragon 820, eccellente qualità costruttiva ed un display di 5.15 pollici. Al quinto posto nella classifica degli smatphone cinesi collochiamo il Meizu Pro 5. Uno smartphone Android dotato di un display di ben 5.7 pollici AMOLED. Il processore Exynos 7420 offre prestazioni più che discrete. Ma è la batteria l’arma in più dello smartphone in grado di ricaricarsi completamente in soli 90 minuti. Il tutto è accompagnato da un’eccellente fotocamera di 21 Megapixel